Commercio Equo e Solidale

UNA NUOVA FORMA DI COOPERAZIONE
Il commercio equo e solidale è una partnership economica basata sul dialogo, la trasparenza e il rispetto, che mira a una maggiore equità tra Nord e Sud del mondo attraverso il commercio internazionale. Il commercio equo contribuisce a uno sviluppo sostenibile attraverso l’offerta di migliori condizioni economiche e la difesa dei diritti dei produttori marginalizzati dal mercato e dei lavoratori, specialmente nel Sud del mondo. Le organizzazioni di commercio equo (Fair Trade Organisations) sono coinvolte attivamente nell’assistenza tecnica dei produttori, nell’azione di sensibilizzazione di opinione pubblica e istituzioni e nello sviluppo di campagne volte al cambiamento delle regole e delle pratiche del commercio internazionale.
Le linee guida del commercio equo sono:
– garantire ai piccoli produttori nel sud del mondo, un accesso diretto e sostenibile al mercato, al fine di favorire il passaggio dalla precarietà ad una situazione di autosufficienza economica e di rispetto dei diritti umani;
– rafforzare il ruolo dei produttori e dei lavoratori come primari “stakeholders” (portatori di interesse) nelle organizzazioni in cui operano;
– agire ad ampio raggio, anche a livello politico e culturale, per raggiungere una maggiore equità nelle regole e nelle pratiche del commercio internazionale.

ecco come anche noi possiamo contribuire a migliorare la condizione del mondo, con una “coscienza di consumo”: non è banale preoccuparci di chi e come vengono fabbricati i prodotti che usiamo!

Alleniamoci ad essere maggiormente sensibili in quest’ambito, usando la rinuncia e le scelte alternative come strumenti di cambiamento!

Commercio Equo e Solidaleultima modifica: 2009-01-31T14:54:00+01:00da issimiponso
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento